Travelcooking

Due giorni di sole a Amsterdam!

Amsterdam 8-9 May 2018

 

L’opportunità di andare ad Amsterdam mi si è presentata molto rapidamente ed è stato molto difficile per me dire di no. L’Europa e la sua storia mi hanno sempre affascinato e mi fanno desiderare di visitarla ogni volta che ne ho l’occasione. Anche essendo già stata qui diverse volte, ho sempre un grande desiderio di tornare.
È passato molto tempo dall’ultima volta che sono stata nei “paesi bassi” quindi non ricordavo molto bene come era questa città…

E presto è arrivato il giorno della partenza; la vista dall’aereo era così accattivante, terre verdi divise da canali d’acqua e campi di tulipani! Davvero una vista suggestiva…
All’atterraggio ho trovato una splendida giornata di sole che ha reso ancora più piacevole questa giornata, ed era soltanto mattina presto. Dopo essermi sistemata nella mia camera in albergo, ed aver aperto la finestra per ammirare la vista, sono uscita per esplorare la città il prima possibile nonostante la stanchezza del volo e del fuso orario…

La città alle 9:00 era già viva. Naturalmente la bicicletta è il mezzo di trasporto preferito qui, e ne troverete un’infinità che si muovono molto velocemente e non si fermano per nessun motivo. Sono in realtà i proprietari delle strade e non solo delle numerosissime piste ciclabili, e vi sarà molto difficile trovare una strada tranquilla senza biciclette. Quindi tenete gli occhi aperti perché difficilmente si fermeranno per farvi passare…

Ma per capire Amsterdam dovrete rendervi conto che le biciclette sono la principale via di trasporto in città e fanno parte della cultura… è la città con più biciclette in Europa. Così, seguendo le indicazioni della mia mappa, ho subito trovato facilmente la mia strada per raggiungibile il traghetto, altro mezzo caratteristico della città, che collega la parte “Noord” dove mi trovavo, con la stazione centrale. E’ stata un’esperienza eccitante anche solo per attraversare il canale per pochi minuti…

Così mi sono trovata alla Ceentral Station, che è la più grande stazione ferroviaria di Amsterdam e un importante snodo ferroviario. Questo grande edificio ha molti posti anche per mangiare e divertirti…

Da lì ho camminato seguendo la folla senza avere una vera e propria meta, trovandomi in una strada piena di ristoranti che erano già pieni anche a quell’ora della mattina. Le piccole strade con le sue case caratteristiche mi hanno fatto sentire questa magica consapevolezza di trovarmi in un paese così diverso dal mio e ho gradito ogni singolo momento qui.

In giro troverete molti turisti, ma anche molte persone del posto che si mescolano perfettamente con i molti che come me fanno tour nei canali o visitano luoghi famosi come il museo di Van Gogh o il museo Rembrant che ho lasciato per la mia prossima visita, ma anche solo per trovare persone sedute lungo i canali che si godono il sole; tutto questo ha reso la mia esperienza molto piacevole. I canali, le biciclette, le case e, naturalmente, i tulipani che erano in piena fioritura lo hanno reso magico…

Ho camminato per diverse ore fino a quando ho sentito la stanchezza del viaggio e anche la parte calda del giorno mi ha fatto tornare in albergo per riposare un po ‘prima di uscire di nuovo.
Nel tardo pomeriggio, sono uscita di nuovo nella zona “Noord” della città dove si trovava il mio albergo, e sono tornata verso la stazione centrale in cerca di un posto per cena…

Ho scoperto molto presto che i ristoranti erano tutti già molto affollati, tutti stavano mangiando, almeno così è sembrato, anche dalla grande quantità di biciclette parcheggiate in ogni stabilimento sulla mia strada. Alla fine ho trovato un tavolo in un ristorante chiamato De Pont, proprio di fronte al molo dove avevo preso il battello che collega la parte “Noord” della città con la stazione Centrale,  che non offriva un menù molto vasto, ma sicuramente qualcosa di buono…

Qui oltre al buon cibo, ho goduto anche della vista di un meraviglioso tramonto che ha reso questa cena speciale…

 

Sono molte le cose da fare in questa città, come visitare anche i suoi parchi e ammirare la sua architettura particolare… Parlando con alcuni colleghi, ho scoperto che questa città è cambiata molto negli ultimi quattro anni. Anche l’aeroporto è cresciuto molto e anche a me è sembrato molto affollato con voli da e per tutto il mondo. Amsterdam è un posto da visitare per molti viaggiatori e sicuramente un posto dove tornare. E io lo farò sicuramente!

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *