Travelcooking

Aureole (New York City)

Ristorante Aureole

Indirizzo: 135 W. 42nd St., New York 10036

 

Sono stato portato in questo ristorante da una persona speciale che era già stata qui, conosceva la qualità del cibo e del servizio, e ha deciso di condividere questa esperienza con me.

Il ristorante non è molto lontano da Times Square, ed è facilmente raggiungibile se siete in giro per Manhattan a piedi; già dall’entrata capirete subito di non essere in un ristorante qualunque, lo staff è estremamente attento ad ogni dettaglio, così dopo aver lasciato la nostra giacca al banco all’entrata, siamo stati accompagnati al nostro tavolo, addentrandoci nell’atmosfera davvero soft del locale…Abbiamo scelto un menù degustazione da 5 portate, con un accostamento di vini scelti dal sommelier, che è stato molto esauriente nelle spiegazioni delle bottiglie da lui scelte, sulla provenienza e sul motivo dell’accostamento col cibo. Il primo piatto era solo il benvenuto dello Chef, e già da li ho capito che la cena sarebbe stata indimenticabile…Il primo antipasto era una tartare di tonno, con fagiolini e pomodorini, e di lato delle patate gaufrettes, ovvero le cialde di patate; in accostamento ci è stato servito dello Champagne rosé, La Caravelle… davvero ottimo…

Il secondo antipasto era la classica scaloppa di Foie Gras, con rapa e liquirizia. L’accostamento mi ha sorpreso perché mi aspettavo qualcosa di dolce, ma non così particolare; ci è stato servito un Pineau des Charentes, un vino liquore invecchiato almeno 14 mesi, con un grado alcoolico di almeno 17%

Dopodiché siamo passati ad un secondo di pesce, un Golden tilefish, con vellutata di ostriche, cetrioli e uva confit nello champagne; l’accostamento, se non ricordo male, era ovviamente un vino bianco, Domaine se non sbaglio…

Come secondo di carne non poteva mancare un pezzo di controfiletto, rigorosamente carne americana, servito con delle barbabietole affumicate, una purea di sedano-rapa e dell’orzo perlato; in accostamento ancora un vino rosso francese, un Margaux Château Dauzac, ma non ricordo con precisione di che annata…

Il dessert era una mousse di cioccolato al latte, con pralina, noci di macadamia, salsa al caramello e tonka gelato, il tutto accompagnato da una Malvasia Madeira, un finale esaltante per una cena perfetta!