Travelcooking

BMW M4 Coupe

BMW M4 Coupe

Motore: 6 cilindri in linea

Cilindrata: 3 litri

Potenza: 431 cavalli

0-100 km/h 3,8 secondi

 

Non sono mai stato un fan delle BMW; mi sono avvicinato alla casa di Monaco di Baviera per via delle ultime arrivare, la BMW X2 e la nuova Serie 1, finalmente all’altezza delle concorrenti (a mio parere anche meglio, e per dirlo io…).

Così, incuriosito dal fatto di non averne mai provata una, e spinto da un mio carissimo amico, mi si è presentata la possibilità di provare una BMW M4 Coupe e non mi sono fatto scappare l’opportunità.

Le linee sono aggressive per questa berlina coupe che si maschera a fatica nel ruolo di macchina da tutti i giorni…

Infatti quello che più affascina di questa macchina sono le prestazioni, così ho deciso di andare dritto al sodo, e come per la Porsche 718 Boxster S, ho fatto un test drive “dal tramonto all’alba” in quello che ormai chiamo tranquillamente “il circuito del Faro“…

Soffermiamoci prima un attimo sugli interni; il sedile è molto sportivo, con il Logo M4 illuminato e con tutte le impostazioni regolabili elettricamente, anche i cuscinetti laterali che ti tengono davvero fermo anche nelle curve ad alta velocità… e credetemi, ne avrete bisogno!

Il volante forse è l’unica cosa che mi sarei aspettato un po’ più sportivo, magari tagliato nella parte inferiore, ma comunque non ci si può lamentare.

Le cuciture a contrasto blu e rosse fanno il loro effetto, i comandi per il cruise control sulla parte sinistra sono facilissimi da usare e i paddle al volante sono davvero indispensabili.

Il quadro analogico ha tutto quello che vi serve sapere, velocità, contagiri, livello carburante, temperatura dell’olio, selettore di guida Efficiency, Sport o Sport Plus, così come per le sospensioni e il volante, regolabili singolarmente nelle stesse modalità da i tasti a destra del cambio sul tunnel centrale.

Per le indicazioni del navigatore invece, potrete vederle molto più facilmente sul head-up display…

Altre note di rilievo sono l’uso di fibra di carbonio sul tunnel centrale e su alcune rifiniture, gli specchietti dalla forma estremamente aerodinamica, le cinture di sicurezza nere con le linee rosse e blu del brand Motorsport e lo stemma M4 in alluminio nel sotto-porta.

Ma entriamo nel vivo del test drive; l’accelerazione è davvero notevole, da 0 a 100 km/h in poco meno di 4 secondi…

Anche il suono del 6 cilindri in linea è davvero accattivante…

La tenuta di strada è davvero impressionante, sembra quasi di essere sulle rotaie…

Così ho iniziato a prendere un po’ di confidenza con la macchina e ho cominciato a divertirmi sul serio…

Un gran bel mix di potenza e stabilità che vi faranno davvero divertire. E’ incredibile come questa macchina si trasformi da berlina-coupe per tutti i giorni, a vera e propria macchina da pista…

In assetto sport-plus il volante e le sospensioni si irrigidiscono e si ha davvero un controllo assoluto della vettura…

Davvero un’ottima esperienza per essere la prima BMW che abbia mai portato. Di sicuro sono partito con il piede giusto e mi è rimasta la curiosità di provarne di nuove.

Davvero una macchina divertente da guidare, con tanta potenza da permettervi di partire tutte le volte a ruote fumanti o in controsterzo se disinserite i controlli di trazione.

Un test drive davvero interessante che mi ha aperto una finestra sul mondo BMW con un particolare interesse per le serie M ovviamente.

E voi, vi siete mai messi al volante di una BMW serie M? Raccontateci le vostre esperienze lasciandoci un commento qui sotto o con un tag sui nostri social networks…

Ci vediamo al prossimo test drive!!!

P.S. se vi interessano altri test drive andate nella categoria Supercar!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *